Umidità Igroscopica? Non sottovalutarla!

Umidità Igroscopica

Umidità Igroscopica? Non sottovalutarla!

Quando si parla di umidità, identificare a quale tipo corrisponda quella che si è manifestata nella propria abitazione può essere difficile. Studi sempre più accurati hanno permesso di comprendere le origini di macchie, cattivi odori e tipi di umidità in casa che possono presentarsi all’interno o all’esterno degli edifici e conoscerli adeguatamente sembra impossibile, agli occhi dei meno esperti. Tuttavia, la mancata identificazione del problema costituisce un rischio non trascurabile: non riuscire a comprendere il problema impedisce di risolverlo in maniera adeguata, allungando i tempi necessari per eventuali riparazioni ed aumentando nettamente i costi.

Tra le tipologie di umidità non ancora ben riconosciute dagli utenti spicca l’umidità igroscopica. L’igroscopia è la capacità di una sostanza o di un materiale di assorbire e trattenere i vapori acquei e l’umidità presente nell’ambiente circostante. L’umidità igroscopica è difficile da identificare ma non impossibile da eliminare, occorre quindi imparare a definire questo problema, così da chiarirne le cause e provvedere in breve tempo all’eliminazione definitiva.

La causa e i sintomi dell’Umidità Igroscopica

Abbiamo detto che l’umidità igroscopica è difficile da identificare: ciò è dovuto al fatto che è facile confondere le cause di questo tipo di umidità con altre tipologie. Con il termine umidità igroscopica si intende quel tipo di umidità che si manifesta in strutture di vecchia data o in edifici di nuova costruzione portati a termine con materiali non ben isolanti. La causa di questo tipo di umidità è da ricercare nella presenza di sali nella struttura muraria: questi, infatti, tendono ad assorbire l’umido e a sciogliersi. A causa della continua risalita capillare dell’umidità attraverso le pareti dell’edificio, i sali tendono a fuoriuscire dal muro e a depositarsi sull’intonaco. Chiaro indice della presenza di umidità igroscopica sono, infatti, le goccioline di acqua che trasudano dal muro e macchiano inevitabilmente le pareti o i pavimenti.

Umidità igroscopica nei vecchi edifici

Per quale motivo l’umidità igroscopica si presenta particolarmente negli edifici di vecchia costruzione? Il motivo è da ricercare nella scelta dei materiali: un tempo, si era soliti utilizzare dei materiali ad alta densità salina che, una volta assorbita l’umidità presente nell’intonaco, tendevano a rilasciare una discreta quantità di acqua in breve tempo. I sali disciolti evaporavano quindi fino alla superficie e tendevano a far gonfiare e macchiare l’intonaco. Si pensi alle case di campagna o agli edifici di interesse storico del centro città: è facile notare come, nella facciata esterna, siano presenti diversi rigonfiamenti che hanno portato alla spaccatura del livello di intonaco.

La soluzione

Un errore commesso da molti tecnici, specie in passato, era quello di risolvere il problema stendendo un nuovo strato di intonaco. Come facile immaginare, non si trattava di un modo per risolvere il problema dell’umidità igroscopica ma solo di un modo per occultare la presenza di un certo livello di umido in casa.

Se, alla luce di quanto detto, il proprietario di casa ha compreso che l’umidità presente nel suo appartamento appartiene a questo tipo, è bene dare qualche utile consiglio per la risoluzione del problema. Ovviamente, solo un tecnico specializzato può occuparsi dell’eliminazione radicale della minaccia rappresentata dall’umidità igroscopica ma, in attesa di un sopralluogo e di un intervento mirato, è possibile mettere in atto qualche piccolo accorgimento: a) in primo luogo, è sempre bene arieggiare la stanza: il ricambio d’aria, seppur non sia sufficiente ad eliminare il problema, è un buon modo per ridurre i rischi che comporta un ambiente troppo umido. b) Inoltre, sempre all’interno della propria abitazione, è possibile collocare degli appositi sistemi assorbi umidità e azionarli giornalmente, specie nei mesi più piovosi.

Una possibile obiezione potrebbe essere fatta da chi ha notato delle chiare tracce di umidità igroscopica all’esterno. In questo caso, non esistono rimedi casalinghi ma occorre contattare un esperto il prima possibile, in modo da scongiurare eventuali problemi alla struttura. L’addetto si occuperà di eliminare alla radice l’umidità igroscopica, eliminando i sali presenti nella struttura o aggiungendo degli strati di intonaco isolante. Non bisogna poi dimenticare che alcune buone abitudini possono tornare utili anche in seguito agli interventi di ristrutturazione, affinché i problemi legati agli eccessivi livelli di umidità non si ripresentino. Piccole attenzioni per una casa sempre accogliente.

Condividi il Post

Commenti

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiedi un sopralluogo gratuito!

Nome e cognome (richiesto)
Telefono (richiesto)
E-mail (richiesto)

La richiesta di un sopralluogo è libera e non comporta alcun impegno.

INFORMATIVA SULLA PRIVACY:
Vi informiamo che i dati forniti saranno trattati ai sensi del Codice in Materia di Protezione Dati Personali (D. legisl. 30 giugno 2003, n. 196) e non verranno ceduti a terzi. Prendendo contatto con noi, dichiarate di prestare il Vs. consenso al trattamento dei Vs. dati personali.